telephone     courrier     borne       facebook icone     google plus icone     linkedin icone

CONSULENZA CONTABILE IN LUSSEMBURGO it fr en lu hbr 

La SOPARFI Società de Partecipazioni Finanziarie

SOPARFI Società de Partecipazioni Finanziarie LussemburgoQuesto regime è stato introdotto il 24 dicembre 1990 da un regolamento granducale relativi ai privilegi fiscali delle società madre e filiali come definiti nella legge del 10 agosto 1915 (sotto-sezione 12). Cio permette di beneficiare dei vantaggi delle convenzioni internazionali di doppia imposizione.

La SOPARFI s' iscrive dunque nel regime di directive Mère-filiale.
Il concetto di SOPARFI, acronimo creato dagli esperti ma che non appare come tale in alcun testo, combina una nozione fiscale (regime delle società madre e figlia) ed una nozione economica (attività soprattutto ma non esclusivamente dedicata alla gestione di partecipazioni)
Così la SOPARFI può avere un'attività di holding ed un'attività sottoposta alle imposte sul reddito ed all'IVA; è dunque una holding mista.

Trattandosi dell' attività holding (SOPARFI pura), le misure fiscali sono le seguenti:
Esenzione dei dividendi ricevuti:
I dividendi distribuiti da una società di capitali residente o non residente (la filiale) sono esenti nel capo della SOPARFI (casa madre) se:
1. la casa madre è una società di capitali residente in Lussemburgo che ha una partecipazione del 10% almeno nel capitale della figlia (o 1,2 milione di euro d' investimento),
2. la filiale è una società residente o straniera interamente tassabile e sottoposta ad un'imposta sul reddito comparabile a quello che è d' applicazione a Lussemburgo (almeno uguale al 11%)
3. la casa madre detiene (o s' impegna a detenere)  la partecipazione del 10% (o 0,6 milioni di euro) durante almeno 12 mesi.
Esenzione delle plusvalenze di cessione di participazioni:
Secondo il regolamento granducale del 21 dicembre 2001, la parte dei redditi esonerati realizzati da una SOPARFI è stata estesa alle plusvalenze realizzate in occasione della cessione di partecipazioni.

Le plusvalenze sono dunque esonerate d' imposta nel capo della SOPARFI a condizione che:

1. la partecipazione al capitale della filiale deve essere d' almeno 10%, o il prezzo d'
acquisizione deve essere almeno uguale a 6 milioni d' euro.) d' almeno il 11%
3. la società madre ha una partecipazione ininterrotta del 10% nella filiale durante almeno 12 mesi.
Osservazioni importanti
Da notare che le spese di sfruttamento che sono in relazione diretta con la gestione o l' amministrazione delle partecipazioni sono deducibili per altrettanto che non superino i redditi esonerati: spese di finanziamento, spese di studio, di gestione, di revisione, di audit…

Le riduzioni di valore sono ammesse se soddisfanno le condizioni  legittimi abituali.
I dividendi pagati dalla SOPARFI al suo azionista sono esonerati di ritenuta alla fonte (15%) nella misura in cui:
1. .la società madre del SOPARFI è stabilita in Europa ed è interamente tassabile nel suo paese.
2. La società madre della SOPARFI possiede, per un periodo di 12 mesi almeno, una partecipazione del 10% (o equivalente a 1,2 milione d' euro)
Le convenzioni fiscali internazionali permettono di ridurre l' impatto della ritenuta alla fonte prelevata dalla SOPARFI quando essa distribuisce un dividendo al suo azionista.

Il boni di liquidazione pagato agli azionisti della SOPARFI è esonerato completamente a Lussemburgo, indipendentemente dall' azionista.

Per avere un'informazione adatta alle Vostre esigenze, non esitate a contattare i nostri servizi.


contattaci pulsante


logo OEC Lussemburgo

Abroad fiduciaire è un membro dell'Ordine dei Dottori Commercialisti di Lussemburgo